Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)

Servizio attivo

L'Autorizzazione Unica Ambientale è un unico provvedimento autorizzativo che sostituisce e comprende diversi titoli abilitativi in materia ambientale, prima chiesti e ottenuti separatamente.

A chi è rivolto

Soggetti destinatari dell’AUA:

L’ambito di applicazione del regolamento n. 59/2013 è definito dall’Art. 1, secondo il quale destinataria dell’AUA è la categoria delle piccole e medie imprese (PMI), in relazione agli impianti e ai progetti non soggetti né ad A.I.A. (Autorizzazione integrata ambientale) né a V.I.A. (Valutazione impatto ambientale), i quali abbiano necessità di ottenere almeno una tra le autorizzazioni ambientali ora sostituite dall’AUA e qui di seguito elencate.

Descrizione

L'Autorizzazione Unica Ambientale è un unico provvedimento autorizzativo che sostituisce e comprende diversi titoli abilitativi in materia ambientale, prima chiesti e ottenuti separatamente. Contiene tutti gli elementi previsti dalle normative di settore per i titoli sostituiti e definisce in dettaglio le modalità per svolgere le attività di autocontrollo individuate dall'autorità competente.
L'autorizzazione Unica Ambientale (AUA) sostituisce i seguenti titoli abilitativi:

  • autorizzazione agli scarichi (Capo II, Titolo IV, Sezione II, Parte terza del Decreto Legislativo 03/04/2006, n. 152), e in particolare:
    • autorizzazione agli scarichi in acque superficiali o sul suolo di acque reflue industriali, acque reflue assimilate alle domestiche, acque di prima pioggia, acque di lavaggio di aree esterne, acque reflue di dilavamento, acque reflue urbane provenienti da agglomerati
    • autorizzazione agli scarichi in pubblica fognatura di acque reflue industriali, acque reflue assimilate alle domestiche, acque di prima pioggia, acque di lavaggio di aree esterne, acque reflue di dilavamento
    • autorizzazione agli scarichi in acque superficiali e sul suolo di acque reflue domestiche
    • autorizzazione agli scarichi in acque superficiali e sul suolo di acque di prima pioggia unite ad acque reflue domestiche
    • autorizzazione agli scarichi in acque superficiali e sul suolo di acque reflue di dilavamento unite ad acque reflue domestiche
  • comunicazione preventiva per l'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue (articolo 112 del Decreto Legislativo  03/04/2006, n. 152)
  • autorizzazione ordinaria alle emissioni in atmosfera (articolo 269 del Decreto Legislativo  03/04/2006, n. 152)
  • autorizzazione generale (in deroga) alle emissioni in atmosfera (articolo 272 del Decreto Legislativo  03/04/2006, n. 152)
  • comunicazione o nulla osta previsti in materia di inquinamento acustico (articolo 8, comma 4 e comma 6 della Legge 26/10/1995, n. 447)
  • autorizzazione all'utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura (articolo 9 del Decreto Legislativo 27/01/1992, n. 99)
  • comunicazioni in materia di rifiuti per l'esercizio in procedura semplificata di operazioni di autosmaltimento di rifiuti non pericolosi (articolo 215 del Decreto Legislativo  03/04/2006, n. 152) e di recupero di rifiuti, pericolosi e non pericolosi (articolo 216 del Decreto Legislativo  03/04/2006, n. 152

 

Durata dell’AUA: La nuova autorizzazione unica ha una durata di 15 anni dalla data del rilascio e il rinnovo va richiesto sei mesi prima della scadenza.

Procedimenti già avviati: I procedimenti avviati prima del 13 giugno 2013 saranno terminati dai singoli enti competenti ai sensi delle norme vigenti al momento dell’avvio dei procedimenti stessi.
 

Come fare

Per la presente richiesta è possibile compilare l'apposita modulistica e trasmetterla all'ufficio competente.

Alternativamente è possibile trasmettere il modulo compilato e corredato di documentazione via PEC suap.comune.sangemini@postacert.umbria.it 

Cosa serve

Utilizzare la modulistica fornita dalla Provincia di Terni reperibile al seguente collegamento:
http://cms.provincia.terni.it/on-line/Home/Areetematiche/Ambiente/ServizioRifiutiEmissioniA.I.A./AutorizzazioneUnicaAmbientaleA.U.A..html


Per chi è già in possesso delle varie autorizzazioni, alla scadenza del primo titolo abilitativo dovrà presentare la domanda AUA completa.

I procedimenti avviati prima del 13 giugno 2013 saranno terminati dai singoli enti competenti ai sensi delle norme vigenti al momento dell’avvio dei procedimenti stessi.

Al SUAP non viene attribuita alcuna nuova competenza sostanziale ma il ruolo di coordinatore, veicolatore e “facilitatore” del flusso burocratico e documentale tra imprese ed enti.
Restano immutate in capo agli enti le attuali competenze e conoscenze tecniche. Sarà pertanto ad essi che le imprese continueranno a far riferimento per l’ottenimento di tutte le informazioni di merito riguardanti gli specifici aspetti di impatto ambientale correlati allo svolgimento delle attività, l’approntamento della documentazione necessaria, etc.

L'impresa può presentare direttamente la domanda oppure rivolgersi ad un intermediario a cui conferire procura.

La domanda può essere presentata per il rilascio, il rinnovo o la modifica sostanziale della Autorizzazione Unica Ambientale presentando i seguenti documenti compilati e firmati:

  • Modello di domanda AUA;
  • Scheda I;
  • Tutte le schede necessarie in base al tipo di autorizzazioni richieste;
  • Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Copia delle ricevute dei versamenti.

Per procedura online: SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale), Carta identità elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

Cosa si ottiene

L' Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) che ha una durata di 15 anni dalla data del rilascio.

Tempi e scadenze

La richiesta può essere presentata in qualsiasi momento ed ha validità di 15 anni.

Il rinnovo va richiesto sei mesi prima della scadenza.

Accedi al servizio

Puoi accedere a questo servizio contattando o recandoti presso l'ufficio competente.

Vincoli

E' necessario il possesso dei requisisti soggettivi e l'assoggettabilità all'Autorizzazione Unica Ambientale.
L'impresa deve appartenere alle categorie di cui all’articolo 2 del Decreto Ministeriale 18/04/2005 (piccole e medie imprese – PMI).
L'impianto non deve essere soggetto alle disposizioni in materia di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e alle disposizioni in materia di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)

Ulteriori informazioni

Normativa:

Dal 13 giugno 2013 è in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica 13/03/2013, n. 59 "Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale".

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Documenti

Contatti

Area Tecnica

Piazza San Francesco 9, San Gemini, Terni, Umbria, 05029, Italia

Telefono: 0744-334928
Email: edilizia@comune.sangemini.tr.it; utc@comune.sangemini.tr.it; manutenzione@comune.sangemini.tr.it
PEC: comune.sangemini@postacert.umbria.it
Municipio di San Gemini

Pagina aggiornata il 07/05/2024